Al Modena Motor Gallery nasce il reparto reverse-engineering di Admina

Non solo prototipazione. Dal Rally di Modena, alle auto vintage, al mondo delle corse. L’architetto Lorenzo Bertellini:“Evento importante, sensazioni positive”


MODENA - Non poteva certo mancare Admina al Motor Gallery di Modena, edizione 2021 che ha attirato in fiera migliaia di appassionati e di addetti ai lavori. L’azienda specializzata in prototipazione, progettazione e co-engineering e co-design ha sfruttato l’evento fieristico per presentare il nuovo ramo dell’azienda, settore che si occuperà di reverse engineering, andando così a diventare alleato vincente del collezionista, del pilota o dell’azienda che intende dare nuova vita a progetti di sviluppo particolare.



Il reverse engineering trova ampio spazio anche nel mondo dell’auto vintage e dell’auto d’epoca, così da sopperire alle mancanze di componenti introvabili, oramai scomparsi.



L’azienda, che vanta importanti trascorsi nel mondo dei motori e delle corse, è stata coinvolta anche nella conferenza stampa di presentazione del Rally di Modena, evento che Admina sostiene appieno, partecipando in prima linea all’organizzazione e alla gestione della manifestazione sportiva, grande classico per tutti gli amanti delle quattro ruote.



Durante la presentazione della gara modenese, alla presenza delle autorità, è stato dedicato ampio spazio al Progetto Anthea, onlus che proprio nel mondo del rally ha stretto importanti amicizie, facendo appello al grande cuore di chi ama le corse. Per Anthea ha preso parola l’avvocato Gianni Casale, che ha ringraziato Admina e tutti gli sportivi per il grande impegno a sostegno dell’organizzazione, la prima piattaforma di comunicazione per la facilitazione della gestione della conflittualità genitoriale. In ultimo ha preso la parola l’architetto Lorenzo Bertellini di Admina, che ha apostrofato così l’esperienza di Admina al Modena Motor Gallery 2021: “Il mondo dei motori ha risposto presente, Modena è sinonimo di gare e di motori, questo è il nostro pane quotidiano.

Il nostro stand ha registrato tantissime visite e le sensazioni per il settore sono più che positive”.